La pasta allo scoglio, ricetta di mare numero uno!

PASTA ALLO SCOGLIO: PRIMO PIATTO DI PESCE
 

La pasta allo scoglio racchiude in sé il sapore del mare, è l’essenza dei sapori mediterranei ed è tanto buona!

Per chi ama i primi piatti di mare è una delle più goduriose: questa mia versione è ricca di gamberi, seppie, vongole e cozze.

Qualcuno di voi penserà che si tratti esclusivamente di una preparazione che si può degustare soltanto al ristorante, ma vi posso garantire che fare la pasta allo scoglio a casa propria non è per niente difficile. Magari è un po’ lunga per via della pulizia del pesce, ma poi la cottura è rapidissima.

Insieme alla pasta con le cozze classica, ai ravioli gamberi e stracciatella e alle orecchiette gamberi e broccoletti la pasta allo scoglio è tra le mie preparazioni preferite.

Se vi piacciono le ricette di mare, oltre a questo grande classico della cucina italiana, date un’occhiata a qualche altra ricetta pubblicata sul sito: le cozze alla panna e prosciutto crudo, la pasta gamberi e fiori di zucca oppure il tortino di riso gamberi e radicchio.

 

La pasta allo scoglio ha il sapore delle vacanze.

Gustatela ad occhi chiusi e vi sembrerà di sentire l’odore del mare!



 

 

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

320 gr. di spaghetti

12 pomodori datterino

2 seppie

½ Kg. di cozze

½ Kg. di vongole

20 gamberi

1 bicchiere di vino bianco

2 cucchiai di prezzemolo tritato

½ peperoncino fresco

2 spicchi d’aglio

1 scalogno

1 cucchiaino di maizena

Olio extravergine d’oliva

Pepe nero

Sale fino

 

Per il fumetto di pesce

Le teste dei gamberi

1 costa di sedano e qualche foglia

1 carota

1 pomodoro

½ cipolla

½ scalogno

2 spicchi d’aglio

½ bicchiere di vino bianco secco

½ bicchiere di acqua

 

PROCEDIMENTO

 

Lasciare a bagno le cozze in acqua fredda e poco sale per un’oretta.

Sciacquare bene, grattarle con una spugnetta in acciaio e togliere il bisso (la barbetta!).

 

Metterle in una larga padella con ½ bicchiere di vino bianco, ½ cucchiaio di prezzemolo e 1 spicchio d’aglio tritato, farle aprire a fuoco vivace. Lasciarle raffreddar, togliere i molluschi, tenerne alcune intere senza eliminare il mollusco e tenere da parte. Filtrare l’acqua rilasciata dalle cozze e conservarla.

Proseguire in modo identico con le vongole.





 

Pulire la seppia togliendo osso, pelle, occhi, rostro ed interiora. Lavare accuratamente sotto acqua corrente, tagliare a pezzetti.

Lavare i gamberi in acqua corrente, eliminare il carapace e staccare le teste (tenerle da parte). Con uno stuzzicadenti eliminare l’intestino, ossia il filo nero che vi è al loro interno, sciacquarli e tenerli da parte.

 

Per il fumetto di pesce

In una pentola mettere le teste dei gamberi ben lavate con tutti gli ingredienti del fumetto pesce tagliati a pezzi. Salare leggermente e cuocere il fumetto di pesce per circa 20 minuti. Filtrarlo e tenere da parte.

 

 

In una larga padella (io ho usato la padella wok Noir di Emporio Zani) mettere qualche cucchiaio di olio, lo scalogno tritato, mezzo cucchiaio di prezzemolo, il peperoncino tagliato a rondelle e rosolare. Unire la seppia, salare leggermente e far cuocere per circa 5/8 minuti.



   


 

Unire un po’ di liquido rilasciato da cozze e vongole e unire un po’ di fumetto di pesce. Aggiungere la maizena e mescolare fino a quando il sugo si addensa un po’. Aggiungere le cozze le vongole e far insaporire.

 

Unire i pomodori lavati e tagliati a metà e mescolare.

Per ultimi aggiungere i gamberi e cuocere il tutto ancora qualche minuto

(i gamberi non devono cuocere troppo, altrimenti si induriscono).

Terminare con il rimanente prezzemolo e una grattata di pepe.

 

Lessare gli spaghetti e condirli con il sugo. Servire subito.

 

Gli spaghetti allo scoglio potranno essere accompagnati con un buon bicchiere di vino bianco.
 



 

 

Amici in cucina

 

Davvero funzionale la mia padella wok Noir di Emporio Zani che mi ha permesso di cuocere agevolmente tutto il mio pesce e di saltare anche gli spaghetti.

La padella, di diametro 30 cm.) e di colore nero, è in lega di alluminio con rivestimento antiaderente (ben 3 strati di Teflon Profile), è dotata di coperchio in Pyrex e va sia su fornelli ad induzione sia sui classici fornelli.





 

La sua forma permette numerosi tipi di cottura: dalla frittura alla cottura a vapore o dalla rosolatura alla stufatura ma è anche perfetta per saltare la pasta. Noir si scalda velocemente ed è in grado di mantenere la temperatura consentendo così cotture rapide.

Grazie al rivestimento anti-aderente è anche possibile cuocere senza grassi per una cucina più salutare.

 

Per servire ho utilizzato l’insalatiera della linea Taormina di Touch Mel.



 

Si tratta di un prodotto in melamina purissima.

Il decoro, lo avrete già capito, si ispira ad una regione meravigliosa: la Sicilia. Decori e colori che richiamano una terra unica, bagnata dal mare e ricca di storia e di tradizioni, nonché di grande artigianalità.

Ma non è meravigliosa?

commenti

lascia un commento

Copyright © Cucina & Svago 2017. Tutti i diritti riservati. Powered by Helmet Digital System