Gli gnocchi di ricotta ed erbette: primo vegetariano top!

GNOCCHI DI RICOTTA ED ERBETTE AL BURRO FUSO



Il giovedì è il  giorno degli gnocchi, ma per me ogni giorno della settimana è perfetto per gustarli.
Amo gli
gnocchi di qualsiasi forma e realizzati con ingredienti classici, come gli gnocchi di patate, ma anche quelli alternativi come gli gnocchi di melanzane oppure gli gnocchi di barbabietola; l’importante è che il risultato finale sia quello di assaporare delle morbide delizie accompagnate da sughi fantasiosi.
Pur di mangiare gli gnocchi mi sono inventata anche quelli fatti con pane raffermo, per non sprecare il cibo!


La versione di oggi, invece, è tutta vegetariana: vi presento gli gnocchi di ricotta ed erbette. 

Diciamo che assomigliano un po' alla ricetta degli gnudi toscani, una ricetta che  arriva direttamente dalla tradizione contadina di questa meravigliosa regione e che ha comunque una base di ricotta
spinaci.
Gli gnudi toscani non ho mai provato a farli, ma l'idea di avere un po' di sapore di Maremma nel piatto certo non mi dispiace. La cucina toscana è a volte anche semplice ma pur sempre gustosissima; pensiamo alla pappa al pomodoro, una ricetta nata per riciclare il pane che si trova in diverse varianti e che è una delizia per l'estate.


Gli gnocchi che propongo oggi sono di fatto delle chicche che, lasciate cadere da un sac à poche direttamente in acqua bollente, sono perfette se accompagnate ad un semplice condimento burro e salvia per esaltare il loro semplice gusto. Nessuno ci vieta però di usare anche il rosmarino.


 


INGREDIENTI PER 4 PERSONE
Per gli gnocchi
450 gr. di erbette surgelate
250 gr. di ricotta vaccina
250 gr. di farina bianca 00
2 uova
100 gr. di grana grattugiato
½ cipolla rossa
Pepe nero
Noce moscata
Olio extravergine d’oliva
Sale fino

Per condire
3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
50 gr. di burro
8 foglie di salvia
Grana grattugiato

PROCEDIMENTO
Per gli gnocchi
Mettere a sgocciolare la ricotta in un colino. (Foto 1)
 

(Foto 1)

Cuocere in acqua bollente salata le erbette e strizzarle molto bene. (Foto 2)
 

(Foto 2)

Tagliare sottilmente la cipolla, rosolarla in padella con 2 cucchiai d’olio. Aggiungere le erbette e far insaporire. (Foto 3)
 

(Foto 3)


Aggiustare di sale e frullare il tutto.
In una capiente ciotola amalgamare bene le erbette frullate con la ricotta, il grana, la farina, le uova leggermente sbattute. (Foto 4 e 5)

 

(Foto 4)
 

(Foto 5)


Aggiungere una grattata di pepe nero e noce moscata. Regolare di sale. (Foto 6)

 

(Foto 6)
 

Raccogliere tutto il composto in un sac à poche e lasciarlo cadere a pezzetti di circa due cm. direttamente in acqua bollente salata (circa 15 gnocchi a volta). (Foto 7 e 8)
 

(Foto 7)
 

(Foto 8)


Raccogliere gli gnocchi con una schiumarola non appena saliranno in superficie e disporli in una terrina. (Foto 9)

 

(Foto 9)


Per condire
Far sciogliere il burro insieme all’olio e alle foglie di salvia.

Condire gli gnocchi, cospargerli con grana grattugiato e servirli caldi.

 

 

 

Se siete dei fan degli gnocchi dai un'occhiata all'originalissima ricetta della mia amica Simona: gnocchi alle carote con mandorle e salvia.... una colorata delizia!

commenti

lascia un commento

Copyright © Cucina & Svago 2017. Tutti i diritti riservati. Powered by Helmet Digital System