ZUCCHINA CRUDA CON SALSA DI POMODORO E PATATE ALLA SICILIANA … O QUASI

zucchina

ZUCCHINA CRUDA CON SALSA DI POMODORO E PATATE ALLA SICILIANA … O QUASI

 
Come preannunciato in uno dei miei recenti post, ho sperimentato un contorno che ho visto preparare alla Milano Food Week da Federica Rotta, Chef crudista, e che ho immediatamente riproposto con grande successo.
La , dal gusto delicato se consumata cruda, viene insaporita dai pomodori, altrettanto crudi, con l’aggiunta di qualche semplice ingrediente.
Il risultato è un insieme gradevole, fresco e può accompagnare un arrosto o, in questo caso,  degli involtini. La ricetta è perfetta anche in occasione di un buffet. In abbinamento, ho preparato delle patate alla siciliana, che ho assaggiato a Palermo, con qualche variante rispetto alla ricetta originaria. Anche in questo caso, la modifica è stata apprezzata.  
 


 
 
 
INGREDIENTI ZUCCHINE CRUDE PER 6 PERSONE
2 zucchine medie
5 pomodori medi
3 pomodori secchi sott’olio
1 cucchiaio raso di capperi sotto sale
4 foglie di basilico
1 pizzico di origano
Olio extravergine d’oliva
Sale 
PROCEDIMENTO
Spuntare le zucchine e tagliarle a metà per il lungo. Con un pelapatate tagliarle a filetti sottili e metterle in 6 ciotoline individuali.
Mettere a bagno i capperi per 10 minuti per far perdere loro il sale.
Lavare i pomodori, pelarli e frullarli insieme ai capperi, ai pomodori secchi, al basilico e all’origano.
Aggiustare di sale e condire con l’olio crudo.
Mettere un po’ del composto sulle zucchine crude tagliate sottilmente e servire.
INGREDIENTI PATATE ALLA SICILIANA PER 6 PERSONE
4 patate medie
5 pomodori medi
25 olive nere (va bene qualsiasi tipo)
½ cipolla di Tropea
Qualche foglia di menta nepitella
Olio extravergine d’oliva
Sale 
PROCEDIMENTO
Pelare le patate, lavarle, tagliarle a tocchetti e lessarle in acqua bollente salata. Scolare le patate e farle raffreddare.

Lavare i pomodori, tagliarli a pezzetti ed unirli alle patate. Affettare finemente la cipolla ed aggiungerla alle patate. Regolare, eventualmente, di sale.
Unire le olive. Io in questo caso ho utilizzato le taggiasche, ma si possono usare anche altre olive nere.
Condire con l’olio ed ultimare con la menta nipitella tagliata a pezzettini.
In alternativa alla nepitella, si può utilizzare l’origano.
 
NOTA;  si tratta di due contorni ideali da servire con della carne. In questo caso, hanno accompagnato dei semplici involtini di lonza ripieni di prosciutto, fontal ed un trito di rosmarino e salvia.
 

commenti

lascia un commento

Copyright © Cucina & Svago 2017. Tutti i diritti riservati. Powered by Helmet Digital System