Con gli gnocchi di pane il pane vecchio non andrà sprecato

GNOCCHI DI PANE... PANE RAFFERMO NO SPRECO
 

La ricetta degli gnocchi di pane è una ricetta pensata per riutilizzare il pane raffermo e, vi garantisco, che la riuscita è davvero eccezionale.

Gnocchi di melanzane, gnocchi di patate, gnocchi con farina di castagne e, anche se non è giovedì, l’importante è che siano gnocchi!

Ma quanto li adoro? In ogni loro forma e composti da svariati ingredienti sono, da sempre, la mia passione.

Gli gnocchi di pane raffermo non li avevo mai preparati e, anche se in genere non ne avanzo molto, mi dispiace buttarlo. Parte finisce grattugiato ed il resto destinato alle ricetteoggi non spreco”.

Si tratta di fatto di una ricetta piuttosto facile e dal gusto semplice, ma starà a voi arricchirla con un sugo appropriato. Quello con cui ho accompagnato questi gnocchi di pane è a base di pancetta, prosciutto. Il tutto accompagnato da una fresca nota di buccia d’arancia grattugiata.

Provateli e poi farete come me: entreranno nel menu di famiglia!


 


 

 

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
Per gli gnocchi
250 gr. di pane raffermo
200 gr. di farina
700 ml. di latte
2 uova
3 cucchiai di grana grattugiato
Pepe
Noce moscata
Sale fino

Per il sugo
150 gr. di pancetta dolce a cubetti
4 fette di prosciutto crudo
1 scalogno
100 ml. di latte

2 cucchiai di vino bianco secco
5 cucchiai di olio
40 gr. di burro
1 rametto di rosmarino
1 arancia non trattata
Parmigiano

Sale fino

PROCEDIMENTO

Per gli gnocchi
Tagliare a pezzettoni il pane.
Far bollire il latte con un pizzico di sale ed immergervi il pane e far assorbire tutto il liquido, pepare e grattugiarvi un po’ di noce moscata.


 



Frullare il tutto e mettere il composto in una terrina.
Aggiungere le due uova, il formaggio e mescolare.
Unire la farina e amalgamare bene.
Far raffreddare il composto per 1/2 ora in frigorifero.


 



Mettere il composto in una sac à poche.
Far bollire dell’acqua salata in una capace pentola e lasciar cadere gli gnocchi direttamente in pentola tagliandoli con un coltello (circa due cm.) mentre fuoriescono dal sac à poche.
Appena vengono a galla raccoglierli con una schiumarola e metterli in una terrina.

 



Per il sugo
Far bollire il latte con poca acqua e salare leggermente. Tagliare lo scalogno a fette sottili e cuocerlo in acqua e latte fino a quando diventa morbido. Prelevarlo conservando il liquido.


 


In una padella far sciogliere il burro e l’olio insieme al rosmarino, aggiungere la pancetta e farla rosolare, sfumare con il vino.

 



Aggiungere lo scalogno e allungare il sugo con latte e acqua in cui si è cotto lo scalogno. Regolare di sale.

 



Tagliare il prosciutto a pezzettini. In una padella a parte mettere due cucchiai di olio e un cucchiaio di acqua, scaldare e rosolare il prosciutto fino a quando diventa croccante. Unire il prosciutto al sugo.

Condire gli gnocchi con il sugo a mano a mano che vengono a galla.

 


 

 
Cospargere di parmigiano grattugiato, scorza d’arancia grattugiata (secondo i gusti) e servire subito.

 

strofinaccio NKD 100% cotone

commenti

lascia un commento

Copyright © Cucina & Svago 2017. Tutti i diritti riservati. Powered by Helmet Digital System