I ravioli di salsiccia e castagne racchiudono un ripieno goloso e alternativo

RAVIOLI DI SALSICCIA E CASTAGNE: PRIMO AUTUNNALE
 

I ravioli di salsiccia e castagne sono un primo piatto di pasta fresca fatta in casa che racchiude tipici sapori d’autunno.

Una pasta all’uovo ripiena che si arricchisce di una salsa al vino rosso che dà al piatto un gusto insolito molto intenso, un gusto che emana calore e che ricorda un po’ il tipico profumo proveniente dalle baite di montagna.

Devo premettere che questa ricetta nasce consultando il sito Giallo Zafferano ma, a parte lo spunto iniziale, ho pensato di rivedere la ricetta a mio piacimento.

Trovate quindi di seguito la mia personale versione.

Un piatto saporito perfetto per degli ospiti da stupire, una pasta fresca che ha il successo assicurato.

Non so voi, ma io adoro giocare con il ripieno dei ravioli home made.

Sul sito ne trovate diversi, uno più intrigante dell’altro, come ad esempio i ravioli di ricotta e salmone affumicato, oppure quelli con mascarpone e mortadella o ricotta e melanzane.

Trovate anche le classiche ricette di ravioli al brasato o ricotta ed erbette.

Date un’occhiata perché ce ne sono per tutti i gusti!  



 

 

INGREDIENTI PER 70 RAVIOLI

Per la pasta

200 gr. di farina bianca 00

100 gr. di farina di semola + farina per la lavorazione

3 uova

1 cucchiaio di olio

2 cucchiai di acqua

 

Per il ripieno

150 salsiccia

120 gr. di castagne cotte

1 uovo

30 gr. di Parmigiano

1/2 cucchiaino di rosmarino tritato

Noce moscata

3 cucchiai di vino bianco

1 pizzico di sale fino

 

Per il condimento – salsa al vino rosso

3 bicchieri di vino rosso leggero

1 scalogno

40 gr. di burro

2 cucchiaini colmi di amido di mais

¼ di dado di carne

2 foglie di alloro

2 rametti di timo

5 cucchiai di acqua calda

Sale fino

 

Grana grattugiato

 

PROCEDIMENTO

Per i ravioli ripieni di salsiccia e castagne è necessario partire dalla pasta.

Unire le due farine e mescolare. Aggiungere l’olio, l’acqua e le uova, mescolare e lavorare l’impasto con una planetaria, utilizzando la foglia, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Formare una palla, trasferirla in un contenitore infarinato, coprirla con pellicola e lasciar riposare la pasta per ½ ora a temperatura ambiente.

 

Nel frattempo dedicarsi al ripieno.

 

Eliminare il budello alla salsiccia, sbriciolarla e cuocerla in una padella anti-aderente senza condimento. Sfumare con il vino e lasciar evaporare. Cospargere di rosmarino.
 

Frullare le castagne già cotte con qualche cucchiaio di acqua fino ad ottenere una purea molto grezza.

 

Io per la cottura mi sono avvalsa dell’aiuto di Air Fry di Russell Hobbs con la funzione frittura ad aria. Ho praticato un taglietto nelle castagne e le ho cotte un quarto d’ora.

In alternativa vi consiglio la cottura in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti dopo averle intagliate, lasciate in ammollo per un’ora e asciugate bene.  



   


 

Unire le castagne alla salsiccia cotta, aggiungere l’uovo e il Parmigiano, una generosa grattata di noce moscata e regolare di sale.

Amalgamare il composto.
 



 

Prendere una piccola porzione d’impasto (tenendo il restante coperto con pellicola), cospargerla leggermente di farina di semola.

Stendere sottilmente la pasta e con un matterello, o con una macchina per la pasta, e formare una sfoglia.

Io ho tirato la sfoglia sottile fino alla penultima tacca della macchina per la pasta.

Con un coppa-pasta quadrato intagliare la pasta, distribuire con un cucchiaino un po’ di ripieno nel centro, chiudere a triangolo e richiudere i due lembi.

Per la sigillatura suggerisco di inumidire leggermente la pasta.

 

Lasciar riposare i ravioli su un canovaccio cosparso di farina di semola per farli asciugare.



   


 

Nel frattempo dedicarsi alla salsa al vino rosso

 

Far sciogliere 20 gr. di burro con lo scalogno tagliato finemente e far rosolare dolcemente.

Aggiungere il vino, l’alloro, il timo, l’acqua calda e il dado. Regolare di sale.

Unire l’amido di mais ed il restante burro, mescolare bene e far addensare.

Passare la salsa al colino.




 

Cuocere i ravioli in abbondante acqua salata e condirli con la salsa al vino.

 

Servire i ravioli di salsiccia e castagne cosparsi di grana grattugiato e servire subito ben caldi.

 

 

Amici in cucina

 

Innumerevoli sono le sue qualità, ma la mia preferita è la frittura ad aria.

Sto parlando del mio inseparabile fornetto Air Fry di Russell Hobbs, che in cucina uso tantissimo.

Adoro questa funzione e, ora che ho scoperto che posso usarla per cuocere anche le castagne, sono ancora più felice di possederlo.

Addio classica pentola con i buchi che sporca sempre tutto il fornello!

Con la frittura ad aria inserisco nell’apposito vassoio le mie castagne incise e me le dimentico per un quarto d’ora.

Al mio ritorno ho delle castagne cotte al punto giusto e facili da sbucciare.

Un vantaggio non da poco, non trovate?

Ma con la frittura ad aria cuocio anche tantissime altre cose, come ad esempio le polpette di melanzane o di ricotta e tonno.

Una cottura sana e gustosa che vi consiglio vivamente.




 

Che ne dite invece della mise en place?

Ho scelto il piatto gourmet e la coppa Nut della linea Cottage di Weissestal: design elegante e colore discreto che ben si adatta ad ogni tipo di tavola.

Per fare un leggero contrasto di colore ton sur ton ho abbinato la cloche Ivory.

 

Pensate ad una tavola apparecchiata con le cloche che nascondono le bontà che andrete a proporre ai vostri ospiti: sicuramente farete una gran bella figura! Io che trovo super chic.

 

Entrambi i prodotti sono in porcellana decorata a mano e rifinita con smalti reattivi. Sono resistenti in forno a microonde e in lavastoviglie.

 

Anche le posate sono di Weissestal della linea Vintage Copper.



   

commenti

lascia un commento

Copyright © Cucina & Svago 2017. Tutti i diritti riservati. Powered by Helmet Digital System