Pesto di fave e pomodori saporiti: ottimo condimento per la pasta

PACCHERI AL PESTO DI FAVE E POMODORI SAPORITI


 

Lo so, il pesto di fave è una ricetta tipica di primavera e quindi in questa sede non parlerò di fave fresche, ma quando si ha il desiderio di realizzare una ricetta con alcuni ingredienti presenti soltanto in certi periodi dell’anno bisogna organizzarsi in maniera differente, ma comunque valida.
La proposta di questo primo un po’ particolare è un gioco di colori e di sapori.
Al verde delicato delle fave si accosta il sapore deciso dei pomodori cotti al forno con un trito saporito. A rendere croccante il tutto delle mandorle a filetti ed un dolce tocco di composta di limoni, che valorizza il piatto.


 

 

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
Per il pesto di fave
320 gr. di paccheri
250 gr. di fave sgusciate già cotte
20 mandorle senza buccia
1 bicchiere di latte
1 scalogno piccolo
1/2 cipolla rossa piccola
Olio extravergine d'oliva
Sale fino

Per i pomodori
25 pomodori piccadilly
Pane grattugiato
1 spicchio d'aglio piccolo
Origano
Olio extravergine
Sale fino

Mandorle a filetti
Composta di limoni Rigoni di Asiago

PROCEDIMENTO
Per il pesto di fave
Tritare finemente lo scalogno e la cipolla e farli rosolare dolcemente con poco olio, aggiungere le fave, salare e lasciar insaporire qualche minuto. Aggiungere ½ bicchiere di latte ed il basilico e cuocere 5 minuti.

 



Unire le mandorle e frullare il tutto.
Nel caso in cui fosse troppo denso, aggiungere un po’ di olio.

Per i pomodori
Tagliare i pomodori a metà e privarli dei semi. Metterli a scolare su carta assorbente per un’oretta.
Mescolare il pane grattugiato (circa 4 cucchiai) con lo spicchio d’aglio tritato, l’origano, il sale e l’olio. Amalgamare bene e riempire i pomodori.c 
Sistemare i pomodori su una teglia rivestita da carta forno e cuocerli in forno pre-riscaldato a 190°C per circa un’ora.


 


 


Lessare i paccheri in acqua bollente salata.

Distribuire nei piatti una base di pesto di fave, tenendone da parte una piccola quantità. Mescolare alla rimanente quantità di pesto il latte rimanente fino al ottenere un composto piuttosto morbido e condire la pasta.

Distribuire i paccheri sul pesto di fave posizionato nel piatto e terminare con i pomodori, le lamelle di mandorle e qualche cucchiaino di composta di limoni.

 


 

Amica in cucina


 


Fiordifrutta ai limoni di Rigoni di Asiago racchiude in sé materie prime selezionate e lavorate artigianalmente utilizzando innovativi sistemi di produzione.

E’ quando è matura al punto giusto che la frutta dà il meglio di sé e raccoglierla in quel momento e chiuderla in un barattolo è quasi un atto d’amore che ci permette di gustare una delizia dal sapore vero.


 

commenti

lascia un commento

Copyright © Cucina & Svago 2017. Tutti i diritti riservati. Powered by Helmet Digital System