Il gazpacho andaluso: gustosa zuppa fredda estiva

GAZPACHO ANDALUSO, FAVOLOSA ZUPPA ESTIVA
 
 
Il gazpacho andaluso è la tipica zuppa estiva, una ricetta senza cottura, a base di pomodori, peperoni, cetrioli e pane raffermo che si serve fredda; perfetta quindi per un menu estivo.
La ricetta originale del gazpacho andaluso, come del resto tutte le ricette della tradizione, può essere che abbia subito modifiche nel corso degli anni e questa, come dico sempre, è la mia versione. 
Magari non è proprio l'originale ma, credetermi, è venuta veramente bene!

Ho servito questo piatto vegetariano con dei crostini di pane che mangengono la loro croccantezza grazie al fatto che entrano in contatto con una sostanza fredda.
Possiamo anche definirla una ricetta vegana, una ricetta crudista che può essere proposta sia come primo piatto sia come antipasto; ideale per i buffet di questa stagione quando fa veramente caldo e non si ha voglia di accendere i fornelli.
Un piatto semplice e piuttosto povero che rallegra e rinfresca la tavola !

Se poi vogliamo fare un confronto con la nostra cucina italiana, possiamo paragonarlo alla classica panzanella toscana: i sapori sono molto somiglianti.

Se amate le ricette della cucina spagnola vi suggerisco anche il polpo alla Gallega.


Il segreto per ottenere un gazpacho liscio e omogeneo?

Ebbene sì, mi piace svelare i miei segreti in cucina:quindi vediamo insieme come prepare il gazpacho a regola d'arte!
Per questa ricetta mi sono avvalsa dell'aiuto di un nuovo strumento: Russell Hobbs: Sensigence Intelligent, un frullatore che mi ha permesso di preparare in pochi minuti una zuppa fredda liscia e vellutata.
Come vi dicevo, avevo preparato questa ricetta in passato ma per renderela bella liscia ho dovuto passarla al setaccio, cosa che mi ha preso diverso tempo.

Sensigence Intelligent mi consente di realizzare smoothies deliziosi, zuppe, vellutate e persino tritare ingredienti ghiacciati.
E' talmente intelligente che ci pensa lui! Selezionando il programma preferito farà tutto da solo e frullerà in base agli ingredienti inseriti.

E voi? Non desiderereste averlo tra i vostri strumenti di cucina preferiti?

Come servire il gazpacho
 
Il suo sapore intenso lo si apprezza maggiormente se la preparazione viene lasciata insaporire un giorno prima di essere consumata, ma siete liberi di servirlo anche subito perché è comunque molto buono.
Oltre ai crostini potrete presentarlo con del pane aromatizzato con aglio e rosmarino.
In alternativa, si può servire questa zuppa al pomodoro anche arricchita di noci tritate grossolanamente oppure, se preferite la versione marinara, il gazpacho può essere abbinato a delle cozze ripassate in padella con aglio, olio e prezzemolo.



 
 
INGREDIENTI PER 4-5 PERSONE
500 gr. di pomodori maturi
1 peperone rosso
1 peperone giallo
1 cetriolo
½ cipolla rossa di Tropea
1 spicchio d’aglio (piccolo) e facoltativo
100 gr. di pane rustico leggermente raffermo
100 ml. di olio extravergine d’oliva
100 ml. di aceto di vino bianco
100 ml. di acqua
Olio EVO
Sale
Pepe misto
 
PROCEDIMENTO
Eliminare la crosta al pane e tenerla da parte. Mettere a bagno la mollica con l’acqua e l’aceto fino a quando diventa morbida.  Schiacciarla bene con le mani per eliminare il liquido in eccesso.
 
Tagliare la crosta del pane a pezzetti e farla tostare sotto il grill del forno fino a quando diventa dorata, oppure in una padella antiaderente con pochissimo olio. Salare leggermente.
 
Scottare i pomodori in acqua bollente per qualche minuto, farli raffreddare. Togliere la buccia ed eliminare i semi.
 
Tagliare i peperoni a pezzetti (tenendone da parte qualche falda per la decorazione), tagliare a fettine la cipolla, sbucciare il cetriolo e tagliarlo a fette.
Frullare i pomodori con i peperoni, il pane strizzato, la cipolla, il cetriolo, l’aglio sbucciato, il sale e qualche cucchiaio di olio. 


    

 
Nel caso in cui non disponeste di un potente frullatore, dovrete passare la preparazione al colino.
 
Cospargere con le falde di peperone tenute da parte e tagliate a pezzetti piccolissimi ed i crostini di pane. Terminare con una generosa macinata di pepe e un giro d’olio.

Potrete decidere se degustare il vostro gazpacho subito o lasciarlo insaporire un giorno intero, oppure qualche ora.



 
 
 
 

commenti

lascia un commento

Copyright © Cucina & Svago 2017. Tutti i diritti riservati. Powered by Helmet Digital System