Le novità del Panettone Di Stefano arricchiscono il Natale

PANETTONE DI STEFANO: IRRESISTIBILE SICILIA
 

Di Stefano presenta le sue novità per il prossimo Natale:

  • Mignon, piccoli panettoni gourmet. 200 gr. d’infinita bontà proposti in otto gusti (Mela, Semplice Siciliano, Cioccolato Siciliano, Pistacchio Siciliano - Mandorlato Siciliano, Pera & Cioccolato, Albicocca, Carrubo, Arancia & Cioccolato)

 


 

  • Due edizioni Speciali firmate dall’artista Alice Valenti e dal designer Andrea Branciforti, acquistabili in punti vendita selezionati e presenti in tutta l’Italia, nonché sull’e-shop aziendale.

I protagonisti della colorata latta ad opera Alice Valenti sono la sua adorata isola – la Sicilia – ed i suoi eroi. Ecco quindi che il contenitore salva freschezza che racchiude il panettone da un chilo, ai gusti Pistacchio Siciliano e Carrubo-Arancia e Cioccolato Siciliano, diventa un oggetto da conservare e da collezionare.


 


 


 

Il Panettone Magnum 2018, Made in Sicilia, realizzato dalla mano esperta del pasticcere ed imprenditore Enzo Di Stefano, incontra il savoir faire del designer Andrea Branciforti, Ceo di Improntabarre e Presidente di ADI Sicilia, per dar vita ad un mix di ottimo gusto e bellezza raffinata, il cui trait d’union è il piatto Laminam disegnato appositamente dall’artista per il prossimo Natale.
 




Ma cosa c’è alla base di questa partnerhip?
 

E’ l’amore per la Sicilia e la sua tradizione che li ha uniti, è la voglia di sperimentare, la cura di ogni dettaglio che ha dato vita al successo di questa unione.
 

Si incontrano nel 2017 e iniziano a lavorare alla realizzazione della Special Christmas Edition d’autore a tiratura limitata. Sono soltanto 500 i pezzi numerati e firmati per il panettone Magnum da 3 e da 5 kg proposti nei gusti Mela, Classico Siciliano (uvetta e scorzetta d’arancia senza glassa) e Carrubo-Arancia e Cioccolato.


 


 


«Per il Natale 2018, ho disegnato – racconta Andrea Branciforti - in esclusiva per Di Stefano, un piatto limited edition in laminam, materiale ceramico innovativo, utilizzato per top da cucina, rivestimenti interni e pareti ventilate. La sfida è stata realizzare, per la prima volta, un oggetto con questo materiale di piccole dimensioni (33 cm) che avesse le stesse caratteristiche dei grandi formati, ossia, l’antigraffio, la resistenza ai raggi ultravioletti e all’usura, l’a-tossicità, la leggerezza e la praticità (si possono mettere in lavastoviglie e nel forno a microonde). Ho voluto che il piatto fosse di colore Nero Assoluto (della serie Collection) e il disegno serigrafato a bassa temperatura a monocromia bianca, così da riprendere l’idea di uno schizzo a gessetto sulla lavagna. Per il soggetto - un unico volto stilizzato, nato dall’accostamento dei tratti somatici di Angelica e Orlando, figure che ho già disegnato singolarmente per alcuni piatti realizzati in terraglia bianca per Improntabarre - mi sono rifatto ai protagonisti-archetipi dei romanzi epico-cavallereschi di Boiardo e Ariosto, le cui storie, nell’Opera dei Pupi siciliana, sono legate ai paladini di Francia del ciclo carolingio. Sono fiero di questo progetto che sarà presentato durante il SALONE DEL MOBILE 2019 e che sarà possibile possedere in anteprima, grazie alla Di Stefano. Il piatto-cadeau è frutto di un lavoro di squadra tra me che ho firmato l’intero progetto e tre aziende italiane (due siciliane e una emiliana): la Di Stefano che ha commissionato il piatto-cadeau, pensato come omaggio per la sua linea dei suoi pregiati panettoni Magnum, Timelam, che ha tagliato le grandi lastre di laminam in un formato piccolo, serigrafandovi a freddo il mio disegno e Laminam, che ha messo a disposizione l’innovativo materiale che porta il suo stesso nome, scelto come supporto».


 



Sono invece gli ingredienti genuini, la freschezza, la leggerezza, la fragranza, l’equilibrio dei sapori, l’alveolatura – sinonimo di lievitazione ottimale – che caratterizzano il panettone Di Stefano.


 


 

 

«Per realizzare i nostri panettoni siciliani fatti a mano - spiega Enzo Di Stefano - occorrono 4 giorni. Tutte le fasi salienti della preparazione sono rigorosamente curate con le nostre mani: dalla miscelazione delle materie prime al confezionamento. I nostri NO (no emulsionanti; no conservanti; no a tutto il superfluo in) sono diventati i SI del mercato che ci sceglie perché s’identifica in noi».
 

La tradizione lombarda, unita alle materie prime siciliane di qualità viene racchiusa in un packaging caratterizzato da elementi che richiamano fortemente la Sicilia.
 

E se il panettone firmato Di Stefano, grazie alla sua bontà, ha una vita limitata, il piatto di Andrea Branciforti in laminam rimarrà un ricordo e un bell’oggetto da conservare.
 

A Natale 2018, non male l’idea di regalare pasticceria e arte!

 

commenti

lascia un commento

Copyright © Cucina & Svago 2017. Tutti i diritti riservati. Powered by Helmet Digital System