Panettone: i 10 panettoni migliori

PANETTONE NATALIZIO ARTIGIANALE: LA TOP TEN
 

Il Panettone è il Re dei lievitati natalizi.

Per me ha sempre un posto sul podio dei dolci dedicati alla festa più importante dell’anno e non può mancare in tavola durante le festività.

Per voi oggi ho fatto una selezione dei panettoni più buoni e di quelli mi hanno ispirata di più.

Non li ho assaggiati proprio tutti, ma una buona parte.

Li trovate qui sotto.

Scegliete il panettone di Natale che più vi piace e non mancare di mettere i vostri commenti a fine pagina.

Buona lettura!

 

 

Il Panettone all’aceto balsamico di Acetaia Malpighi


 

Dite la verità: non avete mai pensato ad un panettone che ha al suo interno dell’aceto balsamico, vero? Io neppure! E invece esiste ed è anche buono!

Ha un gusto veramente particolare, un sapore unico che conquista.

Porta la firma dell’Acetaia Malpighi e l’aceto balsamico è un IGP di Modena invecchiato in botti di Rovere, non uno qualsiasi.

Un panettone artigianale morbido che unisce il gusto delle uvette al sapore agro-dolce dell’aceto balsamico.

Il panettone è disponibile in edizione limitata ed è destinato ai palati esigenti!

 

Il Panettone al Lambrusco di Venturini Baldini




Questo è un Panettone originale nella forma e nel sapore.

E’ il panettone a “bauletto” al Lambrusco di Venturini Baldini.

Dalle sapienti mani di Franco Incerti, Maestro Pasticcere, nasce questo dolce natalizio dal sapore unico.

Ma che cos’hanno in comune Venturini Baldini e il Pasticcere?

L’amore per l’Emilia e il desiderio di continuare a migliorarsi per offrire un prodotto speciale.

Ecco quindi da dove nasce questo panettone che si caratterizza per la sua uvetta lasciata a macerare per un’intera notte, nel Lambrusco Montelocco, prodotto da Venturini Baldini, che viene poi aggiunta all’impasto nell'ultima fase di lavorazione.
Un impasto fatto con lievito madre e le migliori materie prime.

Ottimo se abbinato ad uno spumante Venturini Baldini, naturalmente.

Vini TOP che conosco molto bene!


 

Impasto Zero: panettoni dedicati a chi ama osare



    

 

Un panettone artigianale dal sapore unico quello di Impasto Zero.

Piccolo laboratorio, grande lievitato, in tutti i sensi!

Se poi aggiungiamo le mani esperte di Massimiliano Ghirardini, Maestro Artigiano di arte bianca, il risultato è sicuramente sorprendente.

Un panettone fatto con pasta madre e che riposa tranquillo per diverse ore prima di arrivare alla cottura, a cui si aggiungono materie prima di ottima scelta e selezionate accuratamente.

Il plus? La passione, che da sempre guida Massimiliano, e che ritroviamo in tutte le sue preparazioni.

I gusti proposti vanno dal classico al più originale.

Qualche esempio?

Miele, yogurt e vaniglia oppure pere e cioccolato. Per gli amanti degli agrumi arancia e uvetta.

E poi ci sono le edizioni speciali come quella al pomodoro riccio candito di parma, quella al peperoncino e cioccolato e la nuovissima versione con zucca violina candita e cioccolato.

Ho scatenato la vostra curiosità?

Per ordinarli: cell. 3487278672

 

Pasticceria Filippi: panettone con pasta madre


 

In questa carrellata di dolcezze non poteva mancare il panettone di Filippi!

Da anni allieta il mio Natale e senza non sarebbe la stessa cosa.

Artigiani del gusto, panettoni fatti con cura e amore da generazioni, passione che si tramuta in dolcezza.

Una pasta madre curata e coccolata come se fosse un bambino e affinché possa produrre un gran numero di dolci natalizi da urlo.

Oltre al morbido impasto i panettoni Filippi si distinguono per le materie prime altamente selezionate presenti al loro interno.

Quest’anno poi si sono davvero superati.

Le proposte di gusti sono davvero tante. Pensate che arrivano ben a 30.

L’ultimo nato è il panettone gianduia al quadrato che oltre al cioccolato presente al suo interno viene arricchito da una sac à poche piena di crema al cacao e nocciola.

Fatevi un giro sul loro sito e scegliere il vostro preferito.

 

La limited edition di Peck: un panettone per pochi!





 

Peck è una garanzia per i milanesi, ma non soltanto.

E quando si presenta in tavola un suo prodotto non si sbaglia un colpo!

E’ il caso della special edition di quest’anno: il panettone con marron glacé e cioccolato accompagnato da una crema ai marroni e whisky e da una spatola a marchio “Peck” realizzata ad hoc per applicarla.

Soltanto duecento pezzi prodotti per i palati che proprio non si accontentano o che desiderano fare una gran bella figura quando si presentano ad un pranzo natalizio.

Un grande lievitato, preparato a cura del Pastry Chef Galileo Reposo, che si distingue per le sue 72 ore di lievitazione, alveolatura perfetta, morbidezza ed il gusto di materie prime scelte con occhio attento.

Che ne dite? Non è forse il caso di prenotarne uno?
(
photo courtesy Peck)
 

Bonfissuto ed il suo panettone all’olio



 

 

La Pasticceria Bonfissuto ha tutto il profumo di una delle regioni più belle d’Italia.

Una realtà guidata da Giulio e Vincenzo Bonfissuto che da sempre hanno una grandissima passione per i dolci, in modo particolare per le specialità della loro amata Sicilia.

Due giovani il cui talento e la cui passione li guida da sempre a scoprire nuovi percorsi gastronomici senza mai abbandonare la loro grandissima serietà nei procedimenti e nelle tecniche utilizzate per produrre specialità esclusive.

Ecco quindi che per voi ho scelto di parlarvi del loro panettone all’olio d’oliva fatto con olio siciliano, limoni, ricoperto di semi vari  che segue una lievitazione naturale, un prodotto senza lattosio per gli intolleranti e ricco di prodotti del territorio.
Una bontà che si affianca ai prodotti classici.

Naturalmente, nella Pasticceria Bonfissuto troverete anche tanti altri panettoni dai gusti svariati a seconda dei vostri gusti.


 

Lorenzetti: il panettone come da tradizione milanese




 

 

E’ nelle mani di Daniele Lorenzetti la Pasticceria omonima della provincia di Verona, a San Giovanni Lupatoto.

Classe 1975, Maestro Pasticcere, entusiasta e orgoglioso di lavorare con un lievito madre longevo e attivo ben dal 1960. Inoltre, fa parte dell'Accademia del Lievito Madre e Panettone.
La Pasticceria è tra i fondatori del "Consorzio per la Tutela del Lievito Madre da Rinfresco".

Daniele, contrario a coloranti e conservanti arricchisce i suoi prodotti soltanto con materie prime di grande qualità scelte da lui.

Produce i panettoni nel pieno rispetto della tradizione e quello di quest’anno si presenta con un abbinamento classico e adorato da molti: pere candite e cioccolato fondente.
Due sapori che insieme non stancano mai!

A sovrastare questa delizia una glassa di cioccolato bianco.

Non vi viene già la voglia di affondare i denti in questa morbida bontà?

 

Pistì: i panettoni che racchiudono il gusto della Sicilia



    

 

A un passo dall’Etna, Pistì nasce quindici anni fa a Bronte, patria del pistacchio.

Due giovani ventenni che grazie al loro intuito e al loro estro sono stati capaci di trasformare il loro “gioco creativo” in un vero e proprio laboratorio artigianale.

Oggi Nino Marino e Vincenzo Longhitano, patron della pasticceria, sono il punto di riferimento della zona, ma sono conosciuti in tutta la Sicilia con i loro accattivanti prodotti dolciari.

Per questo Natale mettono in tavola un Panettone con ciliegia candita, glassa al cioccolato e guarnizione di pistacchi Siciliani interi, la versione con Ciliegia Candita e scaglie "Cioccolato di Modica IGP" ricoperto di "Cioccolato di Modica IGP" e scaglie di "Cioccolato di Modica IGP" oppure il Panettone ai tre cioccolati farcito da gustose gocce di Cioccolato Extra Fondente, Cioccolato al Latte e Cioccolato Bianco; il tutto ricoperto da finissimo Cioccolato Bianco e guarnito da sfere di Cioccolato.

Ma le proposte non finiscono qui. Sul sito ne troverete tante altre che vi conquisteranno!

 

Chocolat: panettoni raffinati, spirito giovane


 

Coppia affiatata nella vita e nel lavoro: sono Simone Salerno, Pastry Chef e

Alessandra Porta, titolare e direttore marketing di Chocolat, Pasticceria situata a Gassino Torinese.

Pochi e importanti capisaldi sono alla base della loro filosofia: genuinità, gusto e raffinatezza.

Le materie prime di qualità sono fondamentali per le loro produzioni che negli anni si sono rivelate non soltanto buone ma anche delle opere d’arte.

Opere in cui il cioccolato ha un posto d’onore.

Prodotti che riportano alla luce il gusto della semplicità, la semplicità della tradizione con quel tocco di novità che certamente non guasta.

Simone, infatti, è sempre alla ricerca di nuove ricette per proporre ai propri clienti sapori e abbinamenti innovativi.

I loro panettoni sono creativi e accontentano proprio tutti.

Fate la vostra scelta!

 

Panettoni Follador: abbinamenti inusuali, gusto pieno


 

 

Nel 1968 era un piccolo forno nella provincia di Pordenone di Lino e Angela

Un negozio dove le scelte ricadevano su fornitori di fiducia a corto raggio (il preludio del Km 0), dove i rapporti con i propri clienti erano stretti e quotidiani, un luogo dove si lavorava in modo serio e nel pieno rispetto della produzione.

Oggi Follador è gestito da Antonio che ne ha prese le redini nel 1999 e che da più di trent’anni gestisce la bottega familiare.

Iscritto al Richemont Club e grande Maestro di Arte bianca negli anni Antonio si è ingrandito, ma non ha dimenticato le tradizioni e l’artigianalità.

La sua passione per i grandi lievitati lo porta quest’anno a proporre un panettone dal mix originale dove limone, orzo e Gianduia s’incontrano in un impasto dal sapore inebriante. Il tutto vede protagonista il gianduia piemontese, scaglie di limone IGP candito, orzo tostato marchigiano e il numero uno: il lievito madre fresco.

Nello shop online, però, troverete anche tanti altri gusti: dal tradizionale al più originale.

 

commenti

lascia un commento

Copyright © Cucina & Svago 2017. Tutti i diritti riservati. Powered by Helmet Digital System