La classica polenta a confronto con i calamari e il porro: chi vincerà?

POLENTA CON CALAMARI: ANTIPASTO RUSTICO-CHIC
 
 

Chi vincerà? Ma entrambi, naturalmente. Né la polenta, né i calamari circondanti dal porro potrebbero stare gli uni senza gli altri.
La polenta con calamari e porro è una ricetta un po' rustica e un po' chic e può essere servita come antipasto saporito per una cena di pesce.
La polenta, che in genere viene preparata per accompagnare piatti a base di carne e sughi, viene presentata oggi in una nuova veste: in compagnia del pesce. Il suo sapore delicato e particolare va a bilanciare il gusto saporito dei calamari. A fare da legante ho messo del porro che si affianca egregiamente a questi due sapori.
Si tratta di un antipasto semplice che può essere utilizzato come entrée in un menu di mare. Da non dimenticare la generosa macinata di pepe nero che esalta il piatto.
Premesso che adoro i calamari, date una sbirciatina anche alla ricetta della lasagna speciale a base di cavolfiore e calamari....
 
 
 
 
 
INGREDIENTI PER 4/6 PERSONE
 
125 gr. di farina gialla istantanea
300 gr. di calamari
1 porro
Olio extravergine d’oliva
Sale fino
Pepe nero
 
PROCEDIMENTO
Pulire i calamari togliendo la penna, le interiora e la pelle esterna. Togliere occhi e rostro. Lavarli bene sotto acqua corrente e tagliarli a pezzetti piccoli.
In una padella far stufare il porro per circa 15 minuti con qualche cucchiaio di olio e 3 cucchiai d’acqua. Qualora non fosse ancora tenero aggiungere poca acqua calda.
Aggiungere i calamari e regolare di sale. Cuocere a padella scoperta per circa 10/12 minuti.
Far bollire 1/2 lt. di acqua salata, unire la farina e mescolare per circa 5 minuti.
Posizionare un coppa-pasta nel mezzo di un piatto e riempirlo con la polenta calda facendola aderire bene ai bordi e schiacciando leggermente su tutta la superficie.
Togliere il coppa-pasta e cospargere con 1 cucchiaio di calamari.
Finire con una generosa macinata di pepe.
 
Amico in cucina
 
 
 
Il coppa-pasta quadrato Pavonidea? Più che un amico in cucina. Da tempo è entrato a far parte della mia schiera di attrezzi da cucina. Fondamentale per tagliare e utilissimo per impiattare. Quando voglio dare un bell’aspetto ad esempio ad una lasagna incido la porzione con il mio coppa-pasta Pavonidea, se invece voglio esaltare la presentazione di un risotto lo metto al centro del piatto e vado a riempire. Utilissimo anche per incidere il Pan di Spagna e creare dolci eleganti.
 
 
 
 

commenti

lascia un commento

Copyright © Cucina & Svago 2017. Tutti i diritti riservati. Powered by Helmet Digital System