Cantucci toscani e vin santo, dolce tradizione

CANTUCCI TOSCANI ALLE MANDORLE, DOLCE COCOLA
 

I cantucci toscani alle mandorle sono classici biscotti dalla forma inconfondibile che si gustano accompagnati ad un bicchierino di vin santo.

I cantucci toscani sono croccanti e gustosi (uno tira l’altro!) e si ammorbidiscono soltanto se zuppati nel vino anche se, vi confesso, quando li ho preparati ne ho mangiati parecchi anche da soli.

I cantucci toscani, più che un dolce, sono una coccola che ci si regala dopo il pasto, ma se li offriste durante una serata con gli amici sicuramente verrebbero apprezzati.

I cantucci sono conosciuti anche come i “biscotti di Prato” e ne esistono diverse versioni: la classica prevede le mandorle, ma è ottima anche quella con le gocce di cioccolato, o quella con le noci o le nocciole.

La ricetta è molto semplice da realizzare e ne esistono varie versioni. Questa è la mia!

Non so se corrisponde all’originale, ma certamente è il risultato è ottimo!




 


 

INGREDIENTI PER CIRCA 40 CANTUCCI

520 gr. di farina 00

350 gr. di zucchero semolato

3 uova (un tuorlo servirà per pennellare)

250 gr. di mandorle con buccia

20 gr. di lievito per dolci

60 gr. di burro morbido

La scorza di un’arancia non trattata

2 cucchiai di Brandy

1 fava di Tonka

1 pizzico di sale fino

 

PROCEDIMENTO

Mescolare 2 uova intere, il sale e lo zucchero, giusto per sciogliere i cristalli di quest’ultimo.

Mescolare la farina con il lievito e la fava di Tonka grattugiata (secondo i gusti. Tenete presente che ha un sapore piuttosto intenso, quindi non esagerate!). Aggiungere anche la scorza dell’arancia, il Brandy e il burro morbido. Mescolare bene.





 

Trasferire l’impasto su un piano di lavoro e aggiungere le mandorle. Lavorare l’impasto fino ad incorporarle tutte.

 

Dividere l’impasto in più parti per ottenere dei lunghi filoni, che andranno trasferiti su una teglia rivestita di carta da forno, pennellati con il tuorlo leggermente sbattuto.



 


Cuocere i filoni per circa 20 minuti in forno caldo a 180°C.

 

Sfornare e lasciar intiepidire qualche minuto, poi procedere tagliando i filoni in porzioni diagonali di circa 1,3 cm.

 

Disporre i cantucci, con la parte tagliata verso l’alto, sulla teglia e rimetterli in forno abbassando a 160°C per circa 15 minuti. Dovranno risultare leggermente dorati.




Far raffreddare prima di consumare.

 

I cantucci alle mandorle, come da tradizione toscana, sono ottimi se zuppati nel Vin Santo e si conservano in una scatola di latta anche per un mese.
 


commenti

lascia un commento

Copyright © Cucina & Svago 2017. Tutti i diritti riservati. Powered by Helmet Digital System