Il salmone norvegese con anguria e ribes: antipasto estivo o finger food?

SALMONE NORVEGESE, ANGURIA E RIBES MARINATI
 

Del salmone norvegese mi sono innamorata.

Lo adoro in tutte le ricette che propongo, ma questa su ispirazione dello Chef Danilo Angé che ha realizzato uno showcooking in esclusiva per il Norwegian Sea Food l’ho replicata con piacere e ha riscosso un grande successo.

Una ricetta a base di salmone norvegese crudo e frutta. Una ricetta composta da pochi ingredienti ben accostati, freschi e perfetti per un finger food o un aperitivo estivo.

Lo spiedino, dove si sono alternati pezzetti di salmone ad anguria e ribes, è stato adagiato sul cocktailmojito tonic”, pronto per essere degustato in tutta la sua bontà. Il ribes è stata una mia aggiunta perché lo Chef non l’aveva previsto, ma la sua presenza è stata piacevole e colorata.

Per dare una leggera croccantezza ho aggiunto anche dei semi di sesamo bianco, bello da vedere e ottimo l’accostamento.

Le dosi che troverete qui sotto sono indicate per 4 persone, anche se in realtà per realizzare gli spiedini ne servono molte meno, ma la preparazione l’ho poi servita come antipasto in una semplice ciotolina ed è sparita in men che non si dica…..

Tenetevi pronti perché lo Chef Angé ci ha deliziati anche con un altro antipasto, che scoprirete con me più avanti, ma tenetevi pronti perché sarà un'altra ricetta estiva!




 

 

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

Per il salmone marinato

200 gr. di filetto di salmone

200 gr. di anguria

100 gr. di ribes

30 gr. di zenzero

olio extravergine di oliva

Semi di sesamo bianchi

Sale e pepe

 

Per il cocktail

1 lime

40 gr. di zucchero di canna

100 ml. di gin

300 ml. di acqua tonica

1 mazzetto di menta

 

PROCEDIMENTO

Lavare e asciugare il salmone.

Privare il salmone dalla pelle, tagliarlo a cubetti e disporlo in una

ciotola con l’anguria a cubetti dello stesso spessore del salmone e il ribes sgranato.

Insaporire con lo zenzero grattugiato, i semi di sesamo (quantità secondo il proprio gusto) poco sale, olio e una macinata di

pepe e lasciar marinare per 10 minuti. Togliere il salmone, l’anguria e il ribes

dalla marinatura e infilare su 4 spiedini.

Il resto della preparazione potrà essere gustato come antipasto servito a tavola.




 

 

Per il cocktail

Tagliare il lime a piccoli cubetti, pestarli con lo zucchero di canna e la

menta a julienne, aggiungere il gin e l’acqua tonica, versare nei

bicchieri, e servire ben freddo con lo spiedino di salmone, anguria e ribes.

 

Amico in cucina

 

Non posso non spendere due parole sulla materia prima di questo piatto.

Quando gli ingredienti sono pochi la materia prima utilizzata deve essere di qualità eccellente. Eccellenza è sinonimo di NSC (Norwegian Seafood Council), l’ente fondato dal Ministero della Pesca nel 1991 con sede a Tromsø e che ha il compito di vegliare sulla commercializzazione dei prodotti ittici norvegesi nel mondo e divulgarne la cultura.





Chef Danilo Angé



Il salmone d’allevamento norvegese deriva da un programma che si basa su un’attenta selezione e moltiplicazione del tutto simile a quello da sempre usato in agricoltura da migliaia d’anni. Nel caso del Salmone Norvegese la parentela con i pesci catturati e allevati è ancora più stretta. Il programma di allevamento si basa su un campione di quaranta stock di salmoni selvaggi provenienti dai migliori fiumi di Norvegia.

 

Ecco spiegato il perché di questa ricetta dall’eccezionale riuscita!

E qui sotto vi lascio qualche scatto dello showcooking con le foto dei piatti dello Chef



 

    

 

commenti

lascia un commento

Copyright © Cucina & Svago 2017. Tutti i diritti riservati. Powered by Helmet Digital System