La focaccia ligure, bontà da forno

FOCACCIA LIGURE: RICETTA FACILE E DI SUCCESSO
 

Morbida, unta, profumata e tanto buona: chi più della focaccia?

Un lievitato a cui è difficile resistere. La si può gustare da sola o accompagnata a farciture accattivanti come patate, cipolle, peperoni e tutto ciò che la fantasia trasforma in sfizio goloso.

Un prodotto da forno amato da tutti e che prende nomi differenti a seconda di dove viene prodotta: pugliese, barese, schiacciata toscana e molte ancora.

La focaccia ligure è la più famosa, uno street food per eccellenza che i liguri non possono fare a meno di mangiare a colazione accompagnata dal cappuccino. Detta così sembra faccia rabbrividire, ma io che l’ho provata è davvero TOP!

L’altra versione che adoro è la focaccia al formaggio: calda e appena sfornata è un piatto da passeggio che si trasforma in un pasto completo.

 

Ma come si fa la focaccia in casa? Seguite questi pochi e semplici passaggi e provate a prepararla con me. Il risultato sarà davvero soddisfacente!

Andrete a degustare un prodotto eccezionale perché ho adottato un piccolo segreto per farla a regola d’arte.

W la focaccia!!




 

INGREDIENTI

500 gr. di farina Tanta Fibra Azzurra W220-240 Molini Lario

400 gr. di acqua

15 gr. di lievito di birra

1 cucchiaino di zucchero

25 gr. di olio extravergine d'oliva Marchesino + olio per la teglia

13 gr. di sale

 

Per la salamoia

4 cucchiai di olio xtravergine d'oliva Marchesino

8 cucchiai di acqua

1 cucchiaino di sale fino

 

PROCEDIMENTO

Per la preparazione della focaccia bisogna, come prima cosa,

sciogliere il lievito e lo zucchero in 330 gr. di acqua e unirli alla farina. Mescolare con una planetaria utilizzando il gancio.

Aggiungere la restante acqua poco alla volta sempre con la planetaria in azione.

Unire gradualmente l’olio e, per ultimo, il sale poco alla volta.

Lasciar incordare bene l’impasto, ossia far sì che si si attacchi al gancio della macchina e che nella ciotola non ci siano più residui di farina.

 

Coprire con un telo inumidito e mettere in forno per un’ora e mezza. Mettere all’interno del forno un pentolino di acqua bollente e riscaldare di nuovo l’acqua quando si è raffreddata.




 

Trascorso il tempo necessario, preparare la salamoia: mescolare l’olio con l’acqua ed il sale e distribuire su tutta la superficie.

Mettere in forno spento, sempre con il pentolino di acqua bollente per creare vapore e permettere una lievitazione perfetta della focaccia.

 

Far lievitare per un’ora.

 

Stendere l'impasto direttamente in una teglia ben unta di olio e con i polpastrelli schiacciare con delicatezza l’impasto fino a creare le classiche fossette.




 

Infornare in forno caldo a 230°C per circa 15/20 minuti.

 

Degustare la focaccia fatta in casa come meglio si preferisce: liscia o farcita.



 

 

Amici in cucina

 

In questo caso ho utilizzato una farina di Molini Lario, azienda storica dell’Alta Brianza leader nella produzione di farine professionali.

E quando si lavora con farine d’eccellenza la differenza si vede e si gusta.

Comunque, per la buona riuscita della ricetta, il mio consiglio è quello di utilizzare una farina con la forza indicata.

Giudicate voi il risultato e, se è venuto così bene a me che in cucina mi diverto, figuriamoci ad un professionista!
Chissà che un giorno Molini Lario non decida di allargare la vendita di farine anche agli appassionati.

Per una focaccia ligure di certo l'olio non può essere di scarsa qualità perché altrimenti si rischierebbe di mettere a repentaglio la riuscita del prodotto.
Pertanto l'olio dev'essere un'eccellenza.
Ecco quindi perché ho scelto l'olio extravergine d'oliva Marchesino
Un olio da oliva Peranzana che arriva direttamente dal Tavoliere delle Puglie.
Un'azienda dove la raccolta viene fatta ancora rigorosamente a mano e le olive spremute a freddo. Provatelo e capirete perché vi parlo di qualità TOP!

Vogliamo poi parlare del tagliere dove ho alloggiato la mia focaccia?
E' di Novità Home e per me è di una bellezza incredibile. Infatti, appena posso lo utilizzo!
E' in legno d'acacia e marmo e non lo uso soltanto per tagliare, ma mi piace tantissimo utlizzarlo per presentare le mie preparazioni, come in questo caso con la focaccia ligure.
Pensatelo su una tavola per un buffet che effetto meraviglioso!
Date un'occhiata al sito dell'azienda perché i loro prodotti sono veramente interessanti.




 

commenti

lascia un commento

Copyright © Cucina & Svago 2017. Tutti i diritti riservati. Powered by Helmet Digital System