Con il castagnaccio ci portiamo avanti con l'autunno....

CASTAGNACCIO
 
 
 
Lo so, forse sto precorrendo i tempi. Manca infatti ancora un po' all'inizio dell'autunno, ma qualche settimana fa a Milano sembrava già arrivato e quindi, facendo la spesa al supermercato, mi sono fatta tentare dalla farina di castagne. La ricetta l'ho ereditata dalla nonna di mio marito, di origine toscana, e l'ho sperimentata più volte, sempre con grande successo. Ciò che adoro di più del castagnaccio sono le uvette ed i pinoli che, esaltati dal sapore del rosmarino fresco, rendono questo dolce particolare ancora più piacevole. Poi, tanto per stare in tema, l'ho servito con del vin santo, che ha riscaldato gli animi di tutta la famiglia!    


Castagnaccio

INGREDIENTI
½ Kg. di farina di castagne
4 bicchieri di acqua molto fredda
2 cucchiai di zucchero semolato
2 cucchiai di uvetta sultanina
2 cucchiai di pinoli
1 rametto di rosmarino fresco
Olio di mais
Sale fino 
 
PROCEDIMENTO
Mettere a bagno l’uvetta in acqua calda per farla ammorbidire.
Setacciare la farina di castagne e raccoglierla in una capiente ciotola.
Aggiungere l’acqua mescolando bene. Unire un pizzico di sale, lo zucchero e 5 cucchiai d’olio. Unire poi le uvette strizzate. Amalgamare bene il tutto.
 
Ungere una teglia rotonda (dal diametro di 26 cm.) e versare il composto.
 
Cospargere sulla superficie qualche cucchiaio d’olio, i pinoli e gli aghi di rosmarino.
 
Scaldare il forno a 180° e cuocere il castagnaccio per 45 minuti nella parte bassa del forno.
A cottura ultimata si formeranno delle crepe sulla superficie del dolce.

 

commenti

lascia un commento

Copyright © Cucina & Svago 2017. Tutti i diritti riservati. Powered by Helmet Digital System