Il bollitore elettrico: un utile strumento in cucina

TUTTI I VANTAGGI DEL BOLLITORE ELETTRICO
 

Ho sempre pensato che l’attività del bollitore fosse soltanto quella di scaldare l’acqua per il tè e le tisane. Mi sono ricreduta!

 

Il bollitore elettrico ha delle funzionalità ben più ampie, ma iniziamo dalla base.

 

Come funziona il bollitore elettrico?

Il suo utilizzo è semplicissimo: è sufficiente riempirlo di acqua fredda, inserire la spina e quando l’acqua è arrivata in temperatura si spegne automaticamente.

 

Ecco quindi, in pochissimo tempo, l’acqua bollente è pronta per effettuare i classici , tisane, caffè d’orzo o cioccolata.





 


Ma non solo, il bollitore risulta molto utile anche quando abbiamo bisogno di cuocere la pasta e grazie alla sua velocità nel riscaldare l’acqua possiamo utilizzarlo per accelerare i tempi. In questo caso ci troviamo di fronte ad un doppio vantaggio: avere acqua calda in tempo rapido e risparmiare notevolmente sul gas perché il bollitore consuma poca corrente rispetto ai minuti necessari per scaldare l’acqua sul fornello.

 

Un piccolo elettrodomestico dalle grandi qualità per fornici acqua bollente utile per pulire sporco più ostinato oppure da utilizzare mentre siamo impegnati in cucina. Pensate a quando stiamo preparando pietanze che necessitano costantemente di aggiunta di acqua calda. Guai ad utilizzare quella fornita dallo scaldabagno!

 

Il bollitore è un utile strumento che si può portare con ovunque: in vacanza, in albergo (se non è già fornito dalla struttura). Lo si può utilizzare anche in ufficio, come grande supporto che fornisce bevande calde in inverno o gustose bevande estive: pensate ad un tè preparato con il bollitore e poi fatto raffreddare in frigorifero; sempre meglio di quello già pronto in bottiglia!




 



La cosa importante, però, è scegliere un bollitore di qualità che garantisca ottime performance, sicurezza durante il suo utilizzo e durata nel tempo.

 

Non ultimo, scegliamo un bollitore che ci piaccia perché è uno strumento che entra a far parte della nostra cucina e il suo design è quindi fondamentale.

 

Detto ciò, nel panorama commerciale ho scelto Russell Hobbs: l’azienda fornisce una vasta gamma di bollitori elettrici che abbracciano tutte queste caratteristiche e che differiscono tra loro soltanto per quanto riguarda il design.

Se siete dei fan del colore avete la scelta tra bollitori rossi, panna, neri o bianchi, che ben s’inseriscono in ogni ambiente.

Se invece amate i gusti classici quelli in acciaio spazzolato o quelli in vetro sono ciò che fa per voi.




 


Stupendi anche quelli nelle versioni rétro, che danno alla cucina un’impronta d’altri tempi.

Il mio preferito è il Russell Hobbs K65 realizzato dall’azienda per celebrare i 65 anni dal lancio della serie K e del primo bollitore che si spegne automaticamente.






 

Il modello è uscito lo scorso mese di marzo nelle versioni acciaio e rame si è già rivelato un successo.

Un kettle back to the past” in grado di preparare quattro tazze in soli 30 secondi con un risparmio di energia del 60%.

 

E voi? Qual è il bollitore che scegliereste?

 

 

Per ulteriori informazioni: www.russellhobbs.com

 

commenti

lascia un commento

Copyright © Cucina & Svago 2017. Tutti i diritti riservati. Powered by Helmet Digital System