PANE CAFONE, PER GUSTARE IL PANE ALVEOLATO

Il pane cafone cotto in pentola: il sapore del pane di una volta

PANE CAFONE, PER GUSTARE IL PANE ALVEOLATO


 

Il pane cafone prende il suo nome dai contadini campani che, un tempo, preparavano un pane grezzo dal gusto deciso, molto alveolato e con una bella crosta croccante.
Si tratta di un pane fatto in casa e realizzarlo è semplicissimo perché fa tutto da sé, ma bisogna avere molta pazienza e lasciare che faccia il suo lavoro. La lievitazione del pane cafone è infatti piuttosto lunga, ma noi dobbiamo intervenire soltanto con pochissimi gesti per fare in modo che si sviluppi bene il glutine e lieviti in maniera corretta.
La sua cottura avviene in una pentola, che dovrà essere scaldata in formo e all’interno della quale andrà posizionato l’impasto. Semplice ottenere un pane profumato e alveolato, vero?

 

 



 

INGREDIENTI
500 gr. farina W350 Garofalo
350 gr. d’acqua
5 gr di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di zucchero (o miele)
15 gr. di sale

PROCEDIMENTO
In una grande ciotola di plastica mettere la farina, il lievito sbriciolato, lo zucchero e l’acqua. Aggiungere il sale in un angolo e mescolarlo alla farina, senza metterlo a contatto con il lievito.
Mescolare il modo grezzo gli ingredienti, coprire con un telo bagnato e far lievitare per 20 ore al riparo dagli spifferi (consiglio nel forno spento).


 


 


Rovesciare delicatamente l’impasto su di un piano infarinato e allargarlo con delicatezza. Praticare due pieghe nei due sensi.

 




   



Tenere le pieghe dell’impasto verso il basso, avvolgere l’impasto in un canovaccio pulito e infarinato, senza stringere troppo per permettere la lievitazione.

 

    
 


Scaldare una pentola in acciaio, con il coperchio, in forno a 220°C per 15 minuti.

Versare l’impasto nella pentola bollente (con le pieghe verso l’alto) senza maneggiarlo troppo.

 



Cuocere per 30 minuti poi togliere il coperchio, diminuire la temperatura a 200°C e cuocere per altri 20 minuti. Spegnere il forno, lasciar riposare con lo sportello semi-aperto per circa mezz’ora e poi trasferiscilo su una gratella.

Consumare quando è completamente freddo.

 




 

commenti

lascia un commento

Copyright © Cucina & Svago 2017. Tutti i diritti riservati. Powered by Helmet Digital System