Croazia, terra di cultura, storia, mare stupendo e ottima cucina

PAESE CHE VAI, CUCINA CHE TROVI: SORPRENDENTE CROAZIA
 

Ho avuto modo di trascorrere più di una vacanza in Croazia e, tra le mete da visitare nuovamente, la metto al primo posto.

La Croazia mi ha sorpresa in ogni suo aspetto. Una terra ricca di storia, di cultura, di mare bello con le sue incantevoli isole, circondata da una natura lussureggiante, splendidi tramonti. Un paese che accontenta un po’ tutti i gusti.

 





 

Ma la Croazia si distingue anche per la sua gastronomia dalle innumerevoli sfaccettature. Nella regione costiera, che ha subito le influenze della Grecia, ma anche dell’Italia e della Francia, possiamo gustare piatti di mare a base di crostacei, mentre nell’entroterra la scelta si focalizza sui piatti di carne.

 

Se partiamo dall’Istria, la zona più vicina all’Italia, troviamo la carne bovina chiamata baskarin, asparagi e prsut, il tipico crudo istriano.

Dal punto di vista culinario verranno accontentati anche i palati più esigenti con i tartufi grattati sui pljukanci, un tipo di pasta molto particolare dal gusto squisito.

A Premantura, invece, potrete soddisfarvi con gustosi frutti di mare di prima scelta dove ogni piatto diventerà un’esperienza indimenticabile.

Tra le bellezze da vedere vi segnalo Rovinj e Pula, affascinanti cittadine.

 

 

 

 

Le affascinanti isole di Krk, Rab e Cres propongo invece l’agnello cotto sotto la peka (trattasi di una campana di ghisa ricoperta di brace ardente), con cui si ottiene una cottura della carne molto saporita.

Da non dimenticare il vino bianco zlahtina prodotto nell’isola di Krk e ottimo da gustare insieme a pecorino e prosciutto crudo locali.

 

Sempre per restare su un’isola, ci trasferiamo a Pag, alle porte della Dalmazia settentrionale, per assaporare il formaggio di pecora fatto artigianalmente, mentre Zadar è rinomata per il suo liquore Maraschino. Alle porte del parco nazionale di Krka, invece, lasciatevi conquistare dal famoso risotto locale.

 

Nella Dalmazia centrale ci troviamo di fronte a piatti ricchi e impegnativi, come il brasato di manzo, detto pasticada. Naturalmente, non proseguite oltre senza aver visitato Split, una chicca sul mare.

 

    


 

Sull’isola di Brac, invece, ci sarà ad aspettarvi l’insalata di polpo e, per gli appassionati di carne, agnello e capretto.

 

Se poi siete curiosi e avete voglia di spingervi fino a Zagabria, la capitale, il consiglio è quello di assaggiare un piatto che si chiama krpice sa zeljern. Si tratta di una pasta a base di cavoli e tacchino con i mlinci, una sfoglia di pasta.

Non mancate di terminare con i tipici biscotti speziati ed i biscotti al miele, una goduria per i più golosi!

 

Nella cucina di Sale & Pepe ho avuto modo di approfondire le mie conoscenze della sorprendente cucina croata grazie ad alcuni piatti realizzati a cura dello Chef Renato Kraljev.



 


 

Ricette semplici, gusti nuovi e intensi.

 

Di facile realizzazione gli involtini di prosciutto crudo dalmata e formaggio skuta di Pag a base di finocchio marino e verdure marinate. Deliziosi scrigni che hanno racchiuso un morbido formaggio accostato alla croccantezza delle verdure cotte al wok con un tocco di aceto balsamico.

 


 

 

Sempre a base di verdure il brodetto di seppie di Banu, dove gli asparagi selvatici, tipici della zona, insieme a carciofi e patate hanno arricchito il gusto di mare.

 


 

 

Per terminare in bellezza non poteva mancare il dolce che, secondo i miei gusti, era poco dolce ma buono! Una prelibatezza da gustare in un boccone.

 

Quello che vi ho raccontato è soltanto una piccola parte di ciò che la Croazia offre. Spero di avervi incuriositi abbastanza per programmare in questa terra tutta da scoprire la prossima vacanza!

 

 

 

N.B.: le foto delle località sono di proprietà di Cucina & Svago e sono state scattate durante un viaggio di qualche anno fa.
 

commenti

lascia un commento

Copyright © Cucina & Svago 2017. Tutti i diritti riservati. Powered by Helmet Digital System