Piccola pasticceria sotto l’albero alla scuola di cucina Atelier dei sapori

DA ATELIER DEI SAPORI FINE PASTICCERIA DA REGALARE
 
 
Il tempo in questo periodo è primaverile, anche se l’arrivo del Natale è imminente.
Manca meno di un mese e già iniziamo a scervellarci su cosa regalare. Non si tratta di un problema, è soltanto perché abbiamo tutto, anche il superfluo.
Cerchiamo di trovare l’idea giusta, il regalo inusuale oppure, quando si vuole spendere poco, il pensierino originale, che spesso diventa materiale ambito dalle pesche di beneficienza.
Parliamoci chiaro, ormai tutti hanno tutto e qualche volta è meglio non fare molto gli alternativi per non fare brutta figura.
Vi starete quindi domandando cosa c’entrano i regali di Natale con il corso di cucina di Atelier dei Sapori dedicato alla piccola pasticceria al quale ho partecipato la scorsa settimana.
 
E’ molto semplice ed il trait d’union facilissimo!
La lezione di cucina insegnava ai partecipanti le tecniche di base della pasticceria.
Ecco qui sotto quali sono stati i dolci preparati con il supporto costante di Patrizia e Paola.
 
 
 
 
 
 
La pasta di mandorle
La pasta frolla montata
Tartellette e biscotti
Meringhe
 
 
Come potete notare, alcune di queste prelibatezze possono diventare benissimo dei dolci da preparare con le proprie mani e da mettere sotto l’albero a Natale.
A parte la pasta choux, che si conserva soltanto qualche giorno, le altre preparazioni si possono realizzare in anticipo e conservare in scatole di latta.
In commercio esistono delle scatole deliziose con i soggetti natalizi che vi faranno fare un figurone. 
 

 
Volete mettere fare con le vostre mani dei dolci per chi amate? Non c’è cosa più emozionante di chi riceve un dono sapendo che qualcuno lo ha realizzato appositamente.
Ma, oltre al lato sentimentale della questione regali, vorrei entrate nel vivo delle preparazioni.
 
Con la pasta choux abbiamo dato vita a dei bigné che abbiamo riempito con crema pasticcera e panna montata: una nuvola di dolcezza!
 
 
 
 
 

I petit four alle mandorle con canditi home-made hanno deliziato le nostre papille e, aver imparato a fare questi finissimi pasticcini da accompagnare ad un tè fumante, mi ha davvero soddisfatta.

 
 
 
 
 

Diversa, invece, la base delle due preparazioni delle tartellette e dei biscotti. Due basi differenti con un denominatore comune: la friabilità.
 
 
 
 
 


Per ultime le meringhe, deliziose soltanto a vederle: bianche come la neve e con una superficie lucida e brillante. Croccanti all’esterno e leggermente morbide all’interno.
Impasto versatile, la meringa ben si presta anche come decorazione per torte o per creare scritte da apporre sui dolci.


 

 
Atelier dei Sapori, però, non si ferma qui!
 
Non perdetevi, infatti, le lezioni monografiche dedicate al buffet natalizio
A partire da giovedì 1 dicembre, infatti, inizierà il primo appuntamento dedicato alla vigilia. Affrettatevi a prenotarvi perché i posti in queste occasioni sono piuttosto ambiti!
 
Per informazioniwww.atelierdeisapori.it
 
 
 
 

commenti

lascia un commento

Copyright © Cucina & Svago 2017. Tutti i diritti riservati. Powered by Helmet Digital System