Il BIO Rigoni di Asiago visto con gli occhi delle blogger

RIGONI DI ASIAGO BLOGGER DAY: NATURALMENTE A MILANO!
 
 
 
Quali sono i migliori “influencer” di prodotti di eccellenza come quelli di Rigoni di Asiago se non i foodblogger?!
Chi meglio di loro testa i prodotti Rigoni bio, realizzati con la frutta migliore e che racchiudono in sé il sapore della tradizione?
E Rigoni di Asiago li ha voluti premiare.
Si è svolta infatti la scorsa settimana nel Flaghipstore Rigoni di Asiago “Naturalmente a Milano” un’iniziativa deliziosa che ha coinvolto numerose foodblogger (casualmente soltanto donne!) ed io sono orgogliosa di essere stata invitata a far parte di questa rosa di specialisti del food.

 
 
Sentir raccontare con grande passione la storia di una Marca che affonda le proprie origini nell’altopiano di Asiago, e che nasce negli anni ’20 grazie alla lungimirante apicoltrice nonna Elisa, è stato parecchio affascinante.
E’ la storia di una famiglia che ha creduto da sempre nell’ambiente incontaminato, nell’amore per composte e miele prodotti assecondandola natura e che ha fatto di questa filosofia una delle aziende che ha precorso i tempi e che oggi è decisamente affermata.

 
Nasce infatti negli anni ’90, quando “biologico” risultava un termine conosciuto da pochi, Fiordifrutta, una composta a base di frutta selezionatissima che inizialmente veniva dolcificata con il miele, mentre soltanto in un secondo momento con il succo di mela. Si tratta di un prodotto che, ancora oggi, è biologico al 100%, senza l’aggiunta di aromi o colanti artificiali ed apprezzato dall’ormai esigente consumatore sempre più alla ricerca di sapori autentici e di qualità.
Inutile dirvi che Rigoni di Asiago dispone di un laboratorio interno che, nonostante si avvalga di ricette di base garantite nel tempo, effettua costanti e meticolose analisi della frutta utilizzata in tutte le fasi di lavorazione, al fine di garantire al prodotto finito una qualità all’altezza della Marca. Il laboratorio, inoltre, mette a punto tecnologie innovative sempre all’avanguardia.
Le certificazioni ottenute negli anni sono, ancora una volta, un riconoscimento per il cammino biologico intrapreso da sempre da Rigoni di Asiago

 

Oggi Rigoni di Asiago è un’azienda leader di mercato e con Fiordifrutta offre ben 26 gusti differenti, differenziandosi per la bontà dei gusti classici, come ad esempio i frutti di bosco, i fichi, le fragole e fragoline di bosco, solo per citarne alcuni, ma anche per i sapori inusuali come la rosa canina o il pompelmo.
 
 
Soltanto nel 2008 la Nocciolata fa la sua apparizione sul mercato.
Una crema biologica a base di cacao, selezionate nocciole e zucchero di canna, oggi disponibile nella versione con o senza latte, è priva di olio di palma e di grassi idrogenati ed il suo gusto è esaltato da una profumatissima vaniglia del Madagascar. La sua morbida consistenza, frutto di una lunga lavorazione che arriva a sfiorare le 40 ore, è perfetta per essere spalmata ad ogni ora del giorno.
 

Ed è proprio nello stesso anno che nasce anche Dolcedì, il dolcificante derivante dal succo delle mele provenienti esclusivamente da coltivazioni biologiche, con un basso indice glicemico e che ha la caratteristica di non aver alcun retrogusto; perfetto quindi per ogni tipo di ricetta. La sua densa consistenza permette un rapido scioglimento, rendendolo adatto a preparazioni sia calde che fredde.

 

Da non dimenticare il prodotto che occupa da sempre il primo posto sul podio: Mielbio.
Costituito da miele 100% italiano non riscaldato viene offerto con due differenti tipi di consistenza, liquida e cremosa, e si propone in 12 varietà come l’Acacia o il Tiglio fino ad arrivare al miele d’Arancio o Limone. Tutti però hanno un denominatore comune: il gusto impareggiabile del miele appena raccolto.

 

Non posso poi non citarvi gli ultimi nati di casa Rigoni: Tantifrutti.
Nonostante la loro giovane età, nascono infatti soltanto nel 2014, hanno ottenuto in breve tempo un grande successo.
Chiamarli succhi di frutta sarebbe riduttivo; la loro definizione esatta è, infatti, “nettari di frutta”. Tantifrutti derivano da frutta spontanea raccolta rigorosamente a mano e spremuta a freddo a temperature moderate, per preservare tutto il loro sapore e le loro proprietà.
Il primo nato è Tantifrutti al mirtillo nero selvatico, che ha riscosso da subito un incredibile successo. Ed è proprio per questo successo che Rigoni amplia la sua produzione con altri gusti dagli abbinamenti insoliti, come Melograno e bacche di Goji oppure Prugne e Kiwi. Tutti sapori freschi, piacevoli e rinfrescanti, dalle notevoli proprietà naturali.
E’ ora allo studio un nuovo gusto, ma per ora è Top Secret!

Se la storia e l’approfondimento dei prodotti Rigoni ha conquistato il gruppo di simpatiche fooblogger presenti all’evento, altrettanto coinvolgente è stata la presenza di Martino Scarpa, Chef dal volto noto per aver partecipato a “La Prova del Cuoco”, ma rinomato soprattutto per la sua bravura ed il suo estro in cucina.
 
 
Lo Chef Patron del ristorante “Ai do campanili “ di Cavallino Treporti - Venezia ha deliziato i nostri esigenti palati con un menu specialerealizzato con i prodotti Rigoni di Asiago.
Incantevole veder le mani di Martino Scarpa muoversi sapientemente nella cucina a vista del Flagshipstore Rigoni di Asiago mentre preparava per noi dei piatti deliziosi.
 
 
Giusto per darvi un’idea:
 
 
 
Ma agli amanti del cibo una semplice idea non basta….meglio delle foto eloquenti!
 
Il mio piatto preferito è stato l’antipasto con gamberi e ricotta profumata al limone, sedano croccante e Fiordifrutta ai lamponi: un tripudio di gusti in armonia!
 
 
Il primo piatto si è presentato in maniera discreta ma accattivante e sto, naturalmente, parlando del risotto cacio e pepe con tonno e broccoli ed un tocco di Fiordifrutta al limone.
 
 
Altrettanto strepitoso il baccalà cotto sottovuoto nel forno a vapore con radicchio di Treviso brasato e Fiordifrutta alle pere; un secondo piatto dal sapore intenso mitigato da una delicata composta di frutta.
 
 
Per finire, il gelato al gusto di Nocciolata e pere. Com’era? Beh, giudicate voi…. ho persino dimenticato di fare una foto prima di mangiarlo tanto ha attirato la mia attenzione!
 
 
Ma le sorprese di Rigoni non sono finite qua.
Cucinare e sperimentare nuove ricette è davvero entusiasmante, ma bisogna operare con criterio e seguendo anche qualche consiglio in merito alla giusta alimentazionee al corretto bilanciamento delle calorie.
 
L’intervento della Dottoressa Emanuela Russo, dietista e Responsabile dell’area nutrizionale di Emotifoodci ha fornito i fondamentali di una dieta sana ed equilibrata in abbinamento al giusto esercizio fisico da praticare fin dai primi anni di vita. 
 
 
La Dottoressa fornisce consulenze nutrizionali sportive per atleti dilettanti e agonisti e svolge supporto nutrizionale a pazienti con disturbi del comportamento alimentare.
 
Inutile dire che la giornata si è conclusa in un clima allegroe piacevole e che tutte le bloggerhanno portato con sé un ricco e dolce ricordo fatto di prodotti Rigoni di Asiago.

 
 
 
 
 
GRAZIE Rigoni di Asiago!

Per ulteriori informazioni: www.rigonidiasiago.it
 
 

commenti

lascia un commento

Copyright © Cucina & Svago 2017. Tutti i diritti riservati. Powered by Helmet Digital System