Gli spaghetti alla Carbonara: classico primo piatto romano che si festeggia con il Carbonara Day

SPAGHETTI ALLA CARBONARA: CUCINA ROMANA


Oggi è il Carbonara Day, la giornata mondiale della Carbonara.

Rendiamoci conto, quindi, di quanto è buona questa pasta!

E’ talmente gustosa che qualcuno gli ha dedicato un’intera giornata. Una spaghettata social da non perdere e dove ognuno presenterà la propria versione.
 

Gli spaghetti alla Carbonara sono un classico primo piatto della cucina romana che, insieme alla pasta alla Gricia e alla Amatriciana, rappresentano tre preparazioni culinarie conosciute e apprezzate in tutto lo stivale. Una ricetta dove con soli cinque ingredienti si ottiene un’esplosione di sapore.

Come tutti i piatti tipici della tradizione italiana ne esistono più versioni, anche delle Carbonara gourmet: questa è la mia che, sono sicura, vi darà grande soddisfazione.

 

Come si fa la Carbonara?

 

Decisamente in pochi minuti!

Questa è una delle ricette che, come dico io, mentre cuoce la pasta puoi preparare il condimento.

 

La base della Carbonara sono le uova ed il guanciale: bandita la pancetta, anche se a volte qualcuno li prepara con questo salume alternativo, ma il gusto conferito dal guanciale è ineguagliabile.

 

Se volete assaggiarne una versione alternativa, vi suggerisco la Carbonara con salsiccia e zenzero dal gusto originale e gustosissima.

 

Amici cari, provate questo piatto tipico italiano e ditemi se vi è venuto bene.



 

 

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

320 gr. di spaghetti

200 gr. di guanciale Marco D’Oggiono Prosciutti

4 tuorli

1 uovo intero

90 gr. di pecorino romano

Pepe nero

 

PROCEDIMENTO

Eliminare la cotenna al guanciale.

Tagliare delle fette spesse e poi, successivamente, a listarelle.

Metterle in una padella antiaderente, senza condimento, far cuocere bene fino a quando diventerà dorato e rilascerà il suo grasso. Lasciar intiepidire.



   

 

In un’ampia terrina (dovrà contenere la pasta) rompere le uova e mescolare bene con una frusta, aggiungere il pecorino poco alla volta, il pepe e amalgamare bene fino ad ottenere un composto cremoso.




 

Lessare la pasta e, una volta cotta, trasferirla nella terrina (conservando un po’ di acqua di cottura) amalgamare. Aggiungere qualche cucchiaio di acqua di cottura per rendere il tutto ben cremoso.

Unire il guanciale (compreso il grasso rilasciato durante la cottura) e mescolare nuovamente.

Servire aggiungendo, eventualmente, altro pepe macinato al momento.

 

Gustatevi gli spaghetti alla Carbonara ben caldi e con un buon bicchiere di vino rosso.
 




 

Vista la semplicità della ricetta, il tocco di sapore è dato dal guanciale.

Per prepararla ho scelto quindi il guanciale di Marco D’Oggiono Prosciutti, lavorato a secco, poi ricoperto di pepe e lasciato ad affinare per lungo tempo in stagionatura naturale. Un prodotto ottimo, molto profumato, saporito ma non salato. Da gustare al naturale tagliato sottilmente o cotto, come in questo caso.

 

Per servire a tavola ho selezionato le posate Leonardo Stone Washed di Pintinox, delle posate opache di cui mi sono innamorata.

In stile rétro, sono perfette per qualsiasi tavola perché forniscono un tocco di eleganza oltre a darmi la garanzia di qualità di un’azienda storica specializzata da più di cento anni in posateria.


 

commenti

lascia un commento

Copyright © Cucina & Svago 2017. Tutti i diritti riservati. Powered by Helmet Digital System