Dal 16 ottobre al 31 dicembre: ristoranti contro la fame

RISTORANTI CONTRO LA FAME: QUINTA EDIZIONE


 

Presentato ieri nella Scuola di Cucina Farm 65 a Milano il progetto “Ristoranti contro la Fame” promosso da Azione contro la Fame, che celebra quest’anno il suo quarantesimo anniversario, per far fronte all’elevato tasso di malnutrizione dovuto principalmente a guerre e cambiamenti climatici.



 


Negli anni precedenti sono stati coinvolti 600 ristoranti, 500.000 clienti per arrivare a raccogliere 350.000 euro e attivare aiuti per 12.000 bambini.

Sono numeri importanti, che ci auguriamo crescano sempre di più.

 

Come funziona?

 

Ci sono due strade che si possono percorrere:

 

  • Donazione del ristorante: attraverso il piatto o il menù solidale il Ristorante dona 2€ per ciascun piatto o menù solidale venduto, scelto dal ristorante per tutto il periodo della campagna. Il Ristorante può organizzare delle serate speciali dedicate ad Azione contro la Fame, devolvendo il totale o una percentuale dell’incasso;
  • Donazione del Cliente: i clienti vengono invitati ad aggiungere 2€ al loro conto, su richiesta anche attraverso il cioccolatino della felicità creato ad hoc dalla cioccolateria LaPerla di Torino.

 

Nel 2019 sono ben 165 i ristoranti che hanno aderito all’iniziativa, ma chi lo desiderasse le iscrizioni sono ancora aperte e le liste vengono aggiornate continuamente. A questo link si potrà trovare l’elenco completo:

 

https://www.ristoranticontrolafame.it/it/ristoranti/

https://www.ristoranticontrolafame.it/it/pizzerie/





 

Alla conferenza stampa dedicata a questo importante progetto, a cui credo molto e con il quale spero si crei una maggiore sensibilizzazione, ho avuto modo d’incontrare i numerosi Chef che hanno sposato l’iniziativa e che al termine ci hanno fatto degustare i loro piatti solidali.

Solo per citarne alcuni: Tano Simonato, Cristina Bowerman, Daniel Canzian, Felice Lo Basso, Claudio Sadler, Enrico Crippa e molti altri.





    

    

 


Ma c’è un’altra importante iniziativa di cui desidero parlarvi.

 

Si tratta dell’applicazione “Too Good To Go”, nata nel 2015 in Danimarca e che ha come missione quella di ridurre gli sprechi alimentari.

E’ impressionante sapere che, purtroppo, un terzo del cibo viene gettato quando ci sono persone che non riescono a sfamarsi.

L’App, che vanta più di 15 milioni di utenti, permette a bar, ristoranti, forni, pasticcerie, supermercati ed hotel di vendere online - a prezzi ribassati - il cibo invenduto “troppo buono per essere buttato”.

L’acquisto consiste in una “Magic Box” contenente prodotti e piatti a sorpresa.

Con la APP Gli utenti dovranno semplicemente geolocalizzarsi e cercare i locali aderenti, ordinare la propria Magic Box, pagarla tramite l’app e ritirarla nella fascia oraria specificata. Solo in quel momento scopriranno il suo contenuto.

 

Oggi, nel World Food Day, tutti coloro che acquisteranno una Magic Box tramite l’APP contribuiranno a versare 1 euro ad Azione contro la Fame.

 

 

Un piccolo gesto per un grande aiuto!

 

 

Per maggiori informazioni: www.toogoodtogo.it

commenti

lascia un commento

Copyright © Cucina & Svago 2017. Tutti i diritti riservati. Powered by Helmet Digital System