Il delicato sapore delle capesante si sposa con la dolce mela Fuji

RISOTTO CON CAPESANTE E MELA FUJI




C'è chi le chiama capesante, chi le chiama conchiglie di San Giacomo. Chiamatele come più preferite, ma per certo restano le più apprezzate da chi ama i piatti di mare.
Conosciute in genere come antipasto e cucinate gratinate con aglio, prezzemolo e pane grattugiato, sono estremamente adatte per piatti raffinati, come quello che propongo oggi. Non spaventatevi per la mela Fuji! Per certo il risotto non assumerà un gusto dolciastro, ma la mela darà un sapore delicato ad un primo di grande successo.



Risotto con capesante e mela Fuji
INGREDIENTI PER 4 PERSONE
350 gr. di riso Vialone Nano
14 capesante
1 cipolla piccola
1 scalogno piccolo
1 mela Fuji
Brodo vegetale q.b.
½ bicchiere di vino bianco secco
½ bicchierino di Brandy
1 cucchiaio raso di prezzemolo tritato
1 noce di burro
Olio extravergine d’oliva
Sale
 
PROCEDIMENTO 
Staccare le capesante dalla conchiglia, lavarle sotto l’acqua corrente e tagliarne 10 a pezzetti. Tenere intere le altre 4.
In una pentola dai bordi alti mettere 5 cucchiai d’olio e la cipolla tritata finemente. Quando sarà rosolata, aggiungere la mela lavata e tagliata a pezzetti con la buccia (tenerne da parte un po' per la decorazione), metà delle capesante tagliate a pezzetti e far rosolare leggermente.

Aggiungere il riso e farlo tostare per qualche minuto, mescolandolo. Deve diventare leggermente trasparente.
Bagnare con il vino bianco e lasciar evaporare. Regolare il sale.
Unire il brodo vegetale (che deve essere caldo) poco alla volta e portare a cottura, mescolando di tanto in tanto affinché il riso non si attacchi al fondo della pentola. Saranno necessari circa 15 minuti, più il riposo.
 
Nel frattempo, in una piccola padella mettere 3 cucchiai d’olio e lo scalogno tritato, far rosolare leggermente ed unire le rimanenti capesante tagliate a pezzetti, così come quelle intere. Far rosolare per qualche minuto, salare leggermente, spruzzare con il Brandy e far evaporare.
A cottura del riso ultimata unire il prezzemolo, le capesante cotte a parte (compreso il sughetto che si sarà formato) e la noce di burro. Tenere però da parte le 4 capesante intere che serviranno come decorazione del piatto.
Mescolare bene e lasciar riposare coperto per qualche minuto prima di servire.

 

commenti

lascia un commento

Copyright © Cucina & Svago 2017. Tutti i diritti riservati. Powered by Helmet Digital System